In merito alla formazione dei nuovi insegnanti

agosto 29, 2009 by · Commenti disabilitati su In merito alla formazione dei nuovi insegnanti
Filed under: scuola 

Scuola Magazine si occupa quotidianamente di articoli inerenti alla scuola e in particolar modo a graduatorie scuola e graduatorie ad esaurimento

Sulla formazione dei docenti niente di nuovo, urgente ora è occuparsi di chi perde il lavoro – Dichiarazione di Francesco Scrima

Le odierne dichiarazioni del ministro dell’Istruzione sulle nuove modalità di formazione degli insegnanti non ci dicono in realtà nulla di più di quanto già si sapeva: lo schema di decreto ministeriale che istituisce i nuovi percorsi di studio universitario continua il suo iter, dopo che su di esso è stato formulato, il 22 giugno, il prescritto parere del CNPI.

Fra le osservazioni che lo stesso CNPI ha formulato, e che la CISL Scuola condivide, due ci appaiono meritevoli di particolare attenzione:

si definiscono i percorsi di studio, ma non si sa nulla delle procedure di reclutamento, diversamente da quanto era previsto nella Finanziaria 2008 che indicava la necessità di una riforma contestuale dei due aspetti;


incerta e densa di incognite si profila la gestione della fase transitoria, in attesa che i nuovi corsi di studio prendano avvio e giungano a conclusione. Un lasso di tempo non breve, nel quale andranno comunque previste opportunità per chi nei prossimi anni completerà i corsi attualmente frequentati.
Ci sembra davvero improbabile, ad oggi, che possa realizzarsi l’ambizioso proposito di far partire già dal prossimo novembre i corsi annuali di tirocinio formativo attivo, che dovrebbero sostituire le SSIS biennali.

E’ giusto mettere a punto un sistema che eviti fra l’altro, in futuro, la formazione di precariato: nel frattempo è, però, più che mai urgente condurre in porto – nel più breve tempo possibile – le annunciate misure straordinarie per i precari che perderanno il posto di lavoro. Su questo non c’è più tempo da perdere, le risposte vanno date in modo chiaro e concreto subito, poiché il nuovo anno scolastico è ormai in fase di avvio.

Le migliaia di precari senza lavoro sono il frutto di una politica di “tagli” che sta sacrificando in modo indiscriminato le ragioni della scuola a quelle dell’economia: in tale contesto, sottolineare come prioritaria la necessità di finanziamenti per le scuole private è davvero una nota stonata, se non una vera provocazione.

Roma, 28 agosto 2009

Dichiarazione di Francesco Scrima, Segretario Generale CISL Scuola

Consulta il nostro blog sulla scuola, graduatorie scuola e graduatorie ad esaurimento


I dirigenti della PA veneta promuovono Brunetta ma chiedono più formazione

agosto 27, 2009 by · Commenti disabilitati su I dirigenti della PA veneta promuovono Brunetta ma chiedono più formazione
Filed under: Indagini, Pubblica amministrazione 

I dirigenti della PA veneta promuovono Brunetta. Ma per realizzare maggiore efficienza serve più formazione. Lo dice un’indagine di CUOA PA.

L’indagine realizzata nel corso della seconda edizione del Master in Gestione Integrata nelle PA della Fondazione CUOA è stata realizzata su funzionari e dirigenti del Veneto. In particolare, il 67% degli intervistati ritiene corretta la scelta di imporre la massima trasparenza a tutto il processo di valutazione, tramite il superamento della privacy e la pubblicazione di obiettivi, metodologie ed esiti dell’attività sul sito internet dell’ente.

Lo strumento delle sanzioni è ritenuto valido da quasi il 70% degli intervistati.L’aumento delle sanzioni disciplinari porterà a potenziare il livello di efficienza degli uffici pubblici, secondo il 28%, e servirà a contrastare i fenomeni di scarsa produttività e di assenteismo nel pubblico impiego, 39%.I manager pubblici danno i voti al Decreto Brunetta.

L’indagine realizzata nelcorso della seconda edizione del Master in Gestione Integrata nelle PA della Fondazione CUOA è stata realizzata tramite la somministrazione di un questionario ai partecipanti dei diversi seminari realizzati.
I rispondenti, circa 100 funzionari e dirigenti del Veneto, promuovono a larga maggioranza il decreto attuativo della Legge Brunetta (L. 15/2009). In particolare, il 67% degli intervistati ritiene corretta la scelta di imporre la massima trasparenza a tutto il processo di valutazione, tramite il superamento delle disposizioni in materia di privacy e la pubblicazione di obiettivi, metodologie ed esiti dell’attività sul sito internet dell’ente, reputandolo “l’unico modo per garantire la presa di responsabilità dei dipendenti pubblici e coinvolgere i Cittadini nella valutazione della qualità del servizio”.


La privacy va, invece, rispettata secondo il 33% del campione che ritiene “serva un metodo di valutazione che non vada a discapito della privacy e permetta di dimostrare le eventuali difficoltà oggettive che hanno impedito il raggiungimento dei risultati”. Ma, secondo i dirigenti pubblici, perché la riforma abbia un impatto reale sull’efficienza della PA italiana, i manager devono essere dotati di strumenti avanzati per la gestione e l’organizzazione delle aree di competenza. E in questo senso la formazione assolve il ruolo di cardine su cui fondare l’intero processo di riforma. Tra le priorità della proposta didecreto attuativo della Legge, la metà, 50%, percepisce, infatti, come necessità di cambiamento più urgente proprio la valorizzazione delle competenze gestionali e della responsabilità dei dirigenti. Segue la valorizzazione della valutazione, 39%, e l’erogazione del trattamento accessorio ai dirigenti ripartiti per fasce, 8%. La valutazione dei dirigenti come strumento essenziale di sviluppo organizzativo è ritenuta necessaria dal 67% degli intervistati.

La maggioranza assoluta afferma che “che ad oggi manca un sistema stabile di indicazioni sulla valutazione” e ritiene “utile l’istituzione di un’Autorità centrale, che emani le linee guida e consenta di evitare che ciascunoinventi il proprio modello”. Il 33% dei rispondenti, invece, ritiene che non sianecessario e produttivo imporre un sistema di valutazione sganciato dalle caratteristiche delle singole organizzazioni e che coinvolga nuovi strumenti enuovi soggetti.La quasi totalità degli intervistati, 94%, giudica, infine, corretto che ai dirigentivenga assegnata la responsabilità nella gestione delle risorse umane enell’attribuzione dei trattamenti economici accessori. Più frammentata, invece,l’opinione relativa al sistema delle sanzioni. Un sistema più rigoroso di responsabilità dei dipendenti pubblici e l’aumento delle sanzioni disciplinari porterà a potenziare il livello di efficienza degli uffici pubblici, secondo il 28%. Servirà a contrastare i fenomeni di scarsa produttività e di assenteismo nel pubblico impiego, 39%, mentre per il 33% maggiori responsabilità e più sanzioni non porteranno a cambiamenti significativi.

www.cuoa.it

Consulta i nostri blog dedicati alla tecnologia e alla scuola, con ampi articoli sulle graguatorie scuola


Il master per i futuri manager del turismo

agosto 26, 2009 by · Commenti disabilitati su Il master per i futuri manager del turismo
Filed under: Master, Turismo 

 

Rimini – Il master per i futuri manager del turismo

Sono aperte le iscrizioni al Master New Hospitality Manager – Business&Culture organizzato da Itinera- Centro Internazionale di Studi Turistici.

Itinera, società leader nella formazione e nella ricerca turistica, propone per il terzo anno a Rimini, cuore del turismo italiano, un percorso formativo di eccellenza per chi desidera intraprendere una carriera stimolante e con ruoli di responsabilità nei diversi settori della filiera turistica.

Il Master New Hospitality Manager – Business & Culture, in partenza a gennaio 2010, mira a fornire una risposta concreta alla crescente richiesta da parte delle imprese turistiche di professionisti qualificati con un solido profilo culturale ed elevate competenze manageriali, attenti alle evoluzioni del mercato e con una forte sensibilità operativa nei confronti dei fattori che determinano la competitività dei prodotti turistici.

L’obiettivo del Master è di consentire agli allievi di sviluppare le conoscenze e le capacità già acquisite nel percorso universitario, trasferendo loro competenze specialistiche e favorendo le opportunità di contatto con le più importanti realtà aziendali del settore.

Il Master si articola lungo un percorso formativo full-time di dieci mesi, di cui cinque di attività di alta formazione d’aula, e cinque di stage in prestigiose aziende leader del settore che potrà essere svolto, a seconda degli interessi dei partecipanti, su tutto il territorio nazionale ed internazionale.


Il programma didattico è strutturato nelle seguenti aree tematiche: Basic Management, Hotel Management, Tour Operating & Retail Management, Meeting&Congress Management, New Business Management.

La qualità del Master è garantita dalla presenza di docenti, consulenti, manager e professionisti del settore che, con una collaudata metodologia didattica e un taglio prettamente operativo, assicurano un apprendimento approfondito e graduale della materia.

Grande spazio è riservato alle testimonianze di uomini d’azienda e professionisti, che insieme alle visite in azienda e alla partecipazione a fiere ed eventi del settore garantiscono un visione completa ed esaustiva delle dinamiche del settore turistico.

Il Master è a numero chiuso, per partecipare alle selezioni è necessario prenotarsi compilando il modulo di pre-iscrizione disponibile nella sezione “Iscrizioni online” del sito di Itinera www.itinera.rimini.it .

Sono previste borse di studio a copertura parziale e totale del costo di partecipazione.

Per ulteriori informazioni:
Tel. 0541 753.811
master@itinera.rimini.it

 

Consulta sul nostro blog dedicato alla scuola (scuolamagazine.it ) i nostri servizi dedicati alle graguatorie scolastiche.


Corsi gratuiti per le aziende di Firenze

agosto 26, 2009 by · 1 Comment
Filed under: Corsi 

 

Corsi gratuiti per le aziende di Firenze

Polimoda Srl organizza a settembre due corsi di formazione finanziati dal Fondo Sociale Europero per le aziende della Provincia di Firenze.

Polimoda Srl organizza due corsi formativi interaziendali riservati alle aziende che operano nella Provincia di Firenze, completamente gratuiti per i partecipanti grazie al finanziamento da parte degli enti pubblici e del Fondo Sociale Europeo. Un’opportunità concreta per tutte le aziende che considerano la formazione una leva fondamentale nel raggiungimento del vantaggio competitivo.

“Forma e Informa”, il primo titolo proposto, riguarda l’ambito delle risorse umane e sviluppa tematiche quali salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, formazione aziendale e attività di coaching, per un totale di 48 ore. Il corso è rivolto a responsabili e/o addetti alla gestione delle risorse umane, con l’obiettivo di acquisire competenze e strumenti per pianificare un’attività formativa ad hoc applicando le principali metodologie per la rilevazione del fabbisogno formativo.


“Mode di Moda” affronta invece i temi della moda e delle tendenze e, attraverso un percorso di 40 ore, tratta di materiali innovativi e di ricerca tendenze e fornisce le basi sulla salute e la sicurezza sul lavoro per le aziende del comparto. I destinatari operano nelle aziende tessili e di abbigliamento negli ambiti design, tendenze, sviluppo prodotto, interessati alla ricerca e all’analisi delle nuove tendenze moda attraverso lo studio dei metodi più innovativi nell’impiego di tessuti e materiali.

Entrambi i corsi avranno inizio nella seconda metà di settembre, con frequenza di un pomeriggio alla settimana, presso il Castello dell’Acciaiolo a Scandicci. Al termine dei corsi verrà rilasciato l’attestato della Provincia di Firenze e del Fondo Sociale Europeo e l’attesato di frequenza da parte di Polimoda Srl.

La scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione è prevista per il prossimo 7 Settembre 2009. Per maggiori informazioni, telefonare al 055 7399681 o scrivere a artonil@polimoda.com .

Polimoda Srl nasce nel 2002 come spin-off dell’omonimo istituto con l’obiettivo di offrire attività di consulenza e formazione alle aziende del comparto moda. Il presidente è Santo Versace e i soci, oltre all’Istituto Polimoda, sono attualmente 34 prestigiose aziende di settore.

www.polimoda.com

 

Se sei interessato al mondo della scuola segui scuolamagazine.it, resta informato su graduatorie e immissione in ruolo.


Pagina successiva »

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network