Lean Training Map: in Autunno al via i moduli innovativi

Lean Training Map: in Autunno al via i moduli innovativi

Parte a settembre il nuovo ciclo didattico Lean Training Map. Tra i moduli innovativi “A3: gestire i problemi per apprendere” e “Lean Office”.

Tra le iniziative di formazione proposte dal CUOA Lean Enterprise Center, la Lean Training Map (LTM) è il ciclo didattico flessibile per acquisire conoscenze e strumenti per lo sviluppo e l’applicazione delle logiche Lean nelle organizzazioni. L’obiettivo è potenziare e rendere maggiormente consapevole l’utilizzo di strumenti di Lean management che supportino la genesi, lo sviluppo e l’implementazione di processi di miglioramento continuo, in grado di trasformare radicalmente le tradizionali logiche produttive e di servizio, e di condurre ad una progressiva crescita di valore nelle aziende.

Il progetto si sviluppa seguendo un percorso modulare e dinamico su tre livelli. Il singolo partecipante ha la possibilità di creare il percorso in base alle proprie esigenze, secondo tre livelli di approfondimento: base, intermedio e avanzato.
Il percorso base rappresenta l’insieme delle conoscenze indispensabili e propedeutiche per assimilare i contenuti successivi. Il primo modulo si svolge il 13 – 14 settembre, il Pensiero Snello: concetti e strumenti di base. Analizza temi come il Lean Thinking, i suoi principi e l’impatto della loro applicazione sui processi aziendali, nonché gli strumenti di base del Lean Management e la loro applicazione in azienda. Si rivolge a chi desidera conoscere le basi del Toyota Production System e capire cosa vuol dire trasformare l’azienda attraverso metodi e approcci non tradizionali.

Il secondo modulo, 27 – 28 settembre, si occupa del Value Stream Management. L’obiettivo è quello di analizzare le prestazioni del modello organizzativo attuale e riflettere su come progettare il modello futuro e le sue potenzialità. Il modulo si rivolge a chiunque sia interessato a definire il flusso delle attività e ad individuarne il valore, per ottimizzare qualsiasi tipo di processo, sia esso di produzione o di servizio.
Ad ottobre sarà possibile interfacciarsi con i moduli più innovativi del programma di questa edizione. A3: gestire i problemi per apprendere, l’ultimo modulo del percorso base, si terrà il 18 – 19 ottobre. A3 individua quale processo mettere in atto per gestire in maniera efficace qualsiasi tipo di problema e quali prospettive permettono di apprendere dai problemi, accrescendo la conoscenza organizzativa dell’azienda.

Il corso è pensato per coloro che si accingono a pianificare e gestire un programma di cambiamento, o, comunque, per coloro che quotidianamente partecipano alla definizione delle soluzioni per la gestione dei problemi in azienda. Il 4 ottobre parte il percorso intermedio, con il modulo Lean Office, che si svolge in un’unica giornata: spiega perché è importante rendere Lean anche i processi negli uffici. Il corso è adatto per chiunque desideri approfondire le sue competenze Lean nell’ambito degli uffici e dei processi di supporto alla produzione.
Il CUOA Lean Enterprise Center è il centro di riferimento per imprenditori e manager, da quando nel 2006 la Fondazione CUOA ha messo a punto, in pertnership con aziende, Associazioni industriali e Università, il Lean Enterprise Project, un progetto per la creazione di un polo di eccellenza Lean in Italia. Per favorire la diffusione sempre più crescente del pensiero snello, il Lean Enterprise Center si pone come aiuto e guida alle organizzazioni che vogliano intraprendere il percorso di trasformazione snella, mediante numerose attività: sensibilizzazione, formazione e ricerca. L’impegno e la serietà del progetto hanno visto nel 2008 un importante riconoscimento con l’accreditamento – unico membro italiano – al Lean Global Network, rete mondiale di eccellenza per la diffusione della cultura Lean.