Formarsi per diventare agente assicurativo

Formarsi per diventare agente assicurativo

Intraprendere la formazione per diventare agente assicurativo è sicuramente una delle opzioni da non sottovalutare quando un giovane neo diplomato o un neolaureato è alla ricerca di un primo impiego che possa avere interessanti sbocchi futuri anche dal punto di vista economico.

In cosa consiste la posizione e come si comincia a lavorare?

Innanzitutto l’assicuratore è colui che gestisce e sviluppa gli interessi di un’agenzia e può lavorare sia direttamente sotto alle sue dipendenze che in proprio.

Le sue attività principali sono quelle di proporre preventivi assicurativi, di auto ma non solo,  stipulare polizze con i propri clienti, gestire il proprio portafoglio ed il disbrigo di tutte le mansioni relative in caso di sinistro a beneficio dei clienti. Il suo guadagno principale è quello costituito dalle provvigioni, corrisposte in proporzione alle polizze stipulate.

L’assicuratore che lavora per una specifica compagnia assicurativa si definisce monomandatario, ma di recente si sta studiando la possibilità di reintegrare la formula del plurimandatario, almeno di fatto, permettendo quindi all’agente di proporre prodotti di diverse compagnie. Questo a seguito del decreto liberalizzazioni, secondo il quale per agevolare i clienti a sottoscrivere la polizza più conveniente, gli agenti di fatto simulano l’ampia scelta disponibile attraverso la ricerca dell’assicurazione auto.

Per diventare assicuratore è necessaria la laurea in Economia e Commercio ma possono accedere alla professione anche i diplomati. E’ necessario superare delle prove di idoneità scritte e orali indette dall’Isvap per poi iscriversi al Registro Unico degli Intermediari assicurativi.