Consigli per fare un cv migliore

gennaio 20, 2015 by · Commenti disabilitati su Consigli per fare un cv migliore
Filed under: Uncategorized 

Sai quanto è importante un Curriculum Vitae? Questo ti rappresenta, se non lo fa allora c’è qualcosa che non è stata fatta bene e bisogna rivederlo il più presto possibile. Lo scopo di un CV è quello di farvi contrattare per un nuovo lavoro ( ci sono moltissimi siti web che vi aiutano a cercare lavoro, io personalmente ho utilizzato questo qui), se non raggiunge questo obiettivo è l’ora di scoprire che cosa non va bene.

Il primo errore, quello più grande, che viene commesso da tutti (o quasi) è pensare che sappiamo compilare un CV, può essere che lo sappiamo, ma il mercato è molto volubile ed a volte bisogna stare al passo con i tempi o si rimane indietro. Inviare un curriculum vitae sempre uguale, per tutte le aziende, è un grave errore. Oggi voglio fornirvi alcune indicazioni generali riguardo a questo documento per poterlo realizzare al meglio.

Curriculum Vitae Info generali

  • Il formato: evitare, se non espressamente richiesto, fare un curriculum con formato europeo, se è possibile meglio realizzare uno con uno stile personalizzato, con del testo suddiviso per sezioni e senza nessuna tabella (inviatelo in PDF).
  • Nome del File: Salvate il vostro nuovo documento in questo modo :” CV Nome e Cognome” è il più corretto, o utilizzate la formula estesa.
  • Contatti: inserite telefono, email professionale, skype e tutto quello che può essere utile pe rcomunicare con voi.
  • Sezioni: Usate dei titoli per ogni sezione, in modo da facilitare il lavoro a chi leggerà il vostro CV.
  • Autorizzate il trattamento dei dati: la cosa più importanti, che non tutti fanno, è autorizzare il trattamento dei dati personali, aggiungete la classica scritta : Autorizzo il trattamento dei miei dati personali ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”.
  • Carattere leggibile: utilizzate un carattere leggibile, la maggior parte consigliano Verdana o Arial.
  • Foto: inserite sempre la vostra fotografia, stampatela nella grafica e non allegatela, così che sicuramente non verrà persa.
  • Firma: firmate il vostro curriculum vitae, non dimenticatelo!

Questi sono i consigli per un CV ottimale, e voi come avete fatto il vostro CV?

Bilancio aziendale per un business plan vincente

gennaio 15, 2015 by · Commenti disabilitati su Bilancio aziendale per un business plan vincente
Filed under: formazione 

Il bilancio aziendale rappresenta una “scheda” delle varie fasi del progetto imprenditoriale. Per ogni attività è necessario tenere ben presente moltissimi fattori, in modo da non trovarsi impreparati di fronte a eventuali buchi nel bilancio di esercizio.

 

L’azienda si pone degli obiettivi da raggiungere, ma tutto parte dal bilancio aziendale, che mostra velocemente quale sia la portata dell’attività e quali sono i punti di criticità. Per mantenere il bilancio in pari, non basta fatturare un certo importo.

 

Per quanto notevole, l’azienda dovrà comunque creare un patrimonio (da mettere in garanzia in caso di richiesta di finanziamenti) e tenere stabile la situazione dal punto di vista delle entrate e delle uscite (soprattutto nelle questioni con il Fisco!).

 

Il bilancio aziendale chiarisce questi punti in ogni fase aziendale, ma è nella fase di start-up, quando si inizia ad attuare il business plan alla ricerca di investitori, che il bilancio diventa una discriminante importante per la scelta di un progetto rispetto a un altro.

 

La gestione del bilancio di esercizio non va presa alla leggera e solo una situazione stabile può garantire la crescita di un’attività: un’azienda che non risulta sana a livello finanziario dovrà prima o poi affrontare i propri debiti, che incideranno sulla produzione e sul guadagno successivo.

 

Pensare anche alle spese è un’assicurazione, ma non deve mancare la capacità di analisi. Il bilancio aziendale evidenzia una realtà, ma per scoprirne le cause è necessario consultare il parere di un esperto, che valuterà sia il bilancio che il business plan in ogni suo aspetto.

 

Si tratta di un investimento che ripaga nel medio periodo: il business plan deve convincere, ma anche chiarire i nodi cruciali dell’attività della start-up e, se si tratta di riqualificare un’attività preesistente, sarà necessario consultare il bilancio di esercizio della gestione precedente per evitare gli errori del passato e trovare soluzioni convincenti per chi poi andrà a investire nel vostro progetto.

 

Il bilancio aziendale non si fermerà certo al reperimento di nuovi finanziamenti: sarà necessario seguire i costi per la realizzazione del prodotto finito, verificare le condizioni e valutare il contratto migliore per la gestione del personale.

 

Potremmo quindi considerare il bilancio aziendale come il primo passo di un business plan vincente, di conseguenza deve essere redatto con attenzione certosina per evitare sorprese.

Intraprendere Blog Network

Magazine Blog Network, è ad oggi il più grande network italiano di blog professionali. Per proporci delle partnership, cambi, collaborazioni, avere informazioni pubblicitarie, inviarci un comunicato stampa contattateci. Il network è gestito da Ariapertalab, casa editrice e laboratorio di idee guidato da Giuseppe Piro.


il nostro network